L’Orto di Lidia

Coltivare le proprie verdure, vederle crescere, cucinarle con sapienza: questo significa vivere una vita più lenta, ma anche una vita migliore.
La padrona di casa di Villa San Simone è una bella signora di mezza età. Il suo nome è Lidia; ha capelli bianchi, occhi verdi ed è un architetto piuttosto noto. Le sue grandi passioni, oltre l’architettura, sono la cucina e la coltivazione dell’orto, due cose che lei considera strettamente legate fra di loro. Nel suo orto biologico coltiva le verdure e la frutta che poi usa per i suoi ospiti. Quello che si raccoglie viene cucinato e consumato nell’arco di poche ore e questo conferisce ai suoi piatti e alle sue marmellate una freschezza unica. Lidia non si considera una “chef” e non ama la cucina sofisticata, anche se è in grado di preparare piatti di raffinata semplicità. Preferisce considerarsi una brava cuoca di famiglia, lavorando sulle ricette tradizionali venete (è cresciuta a Verona) e toscane e sulla loro perfetta esecuzione, che spesso passa attraverso piccole innovazioni e accorgimenti che i libri di cucina non insegnano.